‎Franco Ballerini ‎ Riflessione del vangelo di Oggi

“Riflessione del vangelo di Oggi”

“Le mie Parole non passeranno”
Una Parola forte,
in stile apocalittico,
quelle con cui Gesù oggi ci educa.
Gesù ci parla dei tempi ultimi.
Ma ci parla anche della nostra vita
di oggi.
In cui possiamo attraversare periodi
talmente forti che il sole sembra oscurarsi,
la luna perdere la propria luce,
le stelle cadere.
E sembra che niente
di bello,
positivo,
luminoso,
potrà più
accadere.
Non è forse quello che accade di fronte a un lutto importante,
a una malattia improvvisa,
a un grande tradimento,
alla fine di un matrimonio,
a grandi litigi,
al vedere i figli che si smarriscono,
alla perdita del lavoro?
Tutti,
chi più chi meno,
si trova a passare attraverso la grande tribolazione.
La vita sembra perdere sapore,
consistenza.
Tutto diventa nero.
Non sappiamo più cosa fare.
E allora,
cosa fare?
Dobbiamo imparare la sapienza “del fico”.
Imparare a discernere tutti i tipi di stagione.
Dobbiamo prepararci,
giorno dopo giorno.
Come fosse il solo che abbiamo.
Dobbiamo aggrapparci a Dio e alla Sua Parola.
A Dio che non tradisce,
A Dio che non abbandona.
A Colui che e’ amico nella giovinezza,
sostegno nella maturità,
bastone nella vecchiaia.
E che ancora,
più vicino che mai,
ci troveremo vicino al momento in cui entreremo nell’altra vita.
E a rimanere uniti alla Sua Parola,
che è immutabile.
Passano i tempi,
e le generazioni.
Si avvicendano le mode,
cadono le ideologie.
Ma la Sua Parola resta.
Ed è luce,
lampada,
e guida.
Nessuno sa’ cosa è quando accadrà nella propria vita.
Ma lo stare uniti a Gesù e alla sua Parola e’ intelligenza.
E non resterà confuso o deluso.
Dal fico impariamo.
Si alterneranno le stagioni.
Si alterneranno le situazioni belle a quelle brutte.
Cambieranno gli amici.
Cambieremo noi.
Cambiano gli affetti
Ma non cambierà la Sua Parola.
L’unica cosa sicura è quella.
Chi la possiede nella propria vita,
restera’ stabile sempre.
Sia benedetto Gesu’,
Parola di Dio.
Un abbraccio.
#dalvangelodioggi

#francoballerini

 

 

Commenti